Corso "Moto sicura" (link) Alla luce di quanto quotidianamente succede sulle strade, èsempre più necessario facilitare tra i giovani che percorrono itinerari spesso insidiosi la riflessione sulla responsabilità che ciascuno ha alla guida di ciclomotori e/o motocicli nei confronti della propria vita e di quella degli altri. In questo contesto l’associazione OLTRE LO SPORT promuove - in collaborazione con il CUS Padova e, nell'ambito del progetto "Voglio una vita responsAbile", (link) con l'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova e con il Corpo della Polizia Municipale - un corso teorico e pratico per la conduzione dei ciclomotori diretto ai ragazzi ed alle ragazze che frequentano gli impianti sportivi di via Corrado e che abbiano compiuto i 13 anni, con particolare riferimento a coloro che hanno recentemente conseguito o stanno per conseguire il "patentino" (link).

  1. Il Progetto: "Responsabilità", un valore democratico attraverso regole certe e condivise controllare e premiare l'impegno, così si puó battere il lassismo e allontanare la decadenza, non ha potuto essere realizzato. Nel mese di gennaio 2008 nel pieno delle aspettative delle conferme della partecipazione di ospiti illustri, nonostante la collaborazione attiva del gabinetto del Sindaco, tutto si èfrenato a causa della caduta del governo e poi dell'inizio della campagna elettorale.

  2. Da una serie di constatazioni sulle difficoltà ad ottenere visite specialistiche in tempi utili , il direttivo ha dato mandato alla presidente di sondare il mondo dei meccanismi di prenotazione. Sono stati presi contatti con i dirigenti della ULSS 16 e l'azienda ospedaliera, hanno collaborato soprattutto con l'attiva partecipazione di due magnifiche dirigenti le dottoresse Maria Grazia Faccin e Monica Briani, i loro interventi ci hanno dato conto dei tentativi normativi, tesi ad accorciare le liste d'attesa. Il tema andrebbe approfondito.( link)

  3. Dai soci è poi emerso un interesse ad approfondire i movimenti a tutela dei consumatori; si è scelto di conoscere da vicino il nuovo diritto dei consumatori che è l'accesso alla "causa collettiva" utile soprattutto in caso di strapotere dei grandi distributori di beni di consumo. La presentazione è stata condotta dai soci avvocati: Angela Panagia e Giuseppe Finocchiaro con il linguaggio dell'esperto ma chiaro per i numerosi partecipanti. I partecipanti ritengono l'uso di questo strumento quale incentivo alla responsabilità. (link)

  4. Sempre sul tema della difesa del consumatore negli acquisti alimentari il contributo dei due rappresentanti dell'associazione Biorekk ha illustrato l'attività del loro GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) e la loro capillare distribuzione a più di 400 famiglie. (link)
indietro